ASD Torre - Cjarlins Muzane: 1-1

0-0 è il risultato perfetto diceva un certo Frossi, giocatore degli anni trenta, poi allenatore e giornalista, ma anche un pareggio 1-1 non va male, diciamo noi oggi.

Nella prima partita di ogni campionato, il pareggio è il risultato migliore: non porta alle facili esaltazioni figlie di una larga vittoria e non getta nello sconforto, per una partenza ad handicap, in caso di sconfitta. Tutti gli attori (allenatori e giocatori) rimangono dunque sulla corda cercando di valutare il mezzo bicchiere vuoto e quello altrettanto pieno.

Pareggio dunque alla prima di campionato tra il Torre under 15 e i coetanei del Cjarlins Muzane, partita disputata in quel del campo sportivo di via Peruzza domenica mattina.

E’ l’esordio nel campionato regionale Elite, sulla carta la competizione maggiormente prestigiosa a livello regionale per i ragazzi under 15.

Dopo un periodo di preparazione anche piuttosto intenso iniziato il 19 agosto, che a visto anche il ritiro in altura nella vicina località di Piancavallo, i ragazzi del Torre al secondo anno da giovanissimi, si sono presentati numerosi ai blocchi di partenza, alla guida del nuovo mister Giorgio Boz, pronti a dar battaglia fin dal primo incontro.

La partita, a parte i primi minuti di studio e possesso palla tattico, viene subito sbloccata dai padroni di casa: dalla destra il numero 10 viola su calcio di punizione mette al centro un bel pallone che viene impattato dal nostro attaccante centrale il quale, anticipando i difensori arancioni, segna di testa.

Il gol sprona i ragazzi del Torre che cercano, attraverso il gioco, di creare nuove occasioni; ma, …. chi di testa ferisce di testa perisce. All’11° su calcio d’angolo per gli ospiti, un altro colpo di testa indisturbato porta al pareggio il Cjarlins-Muzane. Il pareggio tuttavia non demoralizza troppo i ragazzi viola che qualche minuto dopo hanno la clamorosa palla per ripassare in vantaggio. Altra azione che parte da calcio piazzato, con colpo di testa ravvicinato dell’esterno sinistro che viene respinto dal portiere in area piccola; il 10 viola arriva a colpire a botta sicura e con la porta spalancata ma purtroppo c’è il difensore del Cjarlins a respingere sulla linea. Rimarrà questa la più clamorosa azione da gol di tutta la partita. La partita dopo un inizio frizzante inizia a congelarsi a centro campo con sterili tentativi da una parte e dall’altra.

Riproduci video

La ripresa sulla scia di come si era chiusa la prima frazione di gioco vede le squadre misurarsi apertamente ma senza mai rischiare eccessivamente. Complice anche la temperatura, non proprio autunnale, le forze lentamente vanno a calare e magari si pensa soprattutto a non sbilanciarsi troppo. Il pallino del gioco rimane forse più in mano agli ospiti, ma a parte un paio di interventi sicuri del nostro estremo difensore, non si rischia nulla. Qualche cambio da una parte e dall’altra serve a ridare qualche energia fresca ma non a cambiare il volto della partita che dopo 4 minuti di recupero si chiude in pareggio, ben accolto da entrambi le compagini.

Dopo le amichevoli precampionato, il primo vero test per i giovanissimi viola si può dire superato, e siamo convinti che toglierà quel timore di non essere sufficientemente all’altezza che prende le squadre all’esordio, che, per i viola, quest’anno è doppio: prima di campionato e prima volta in una categoria elite.

Un applauso convinto dunque quello riservato dagli spettatori viola ai nostri portacolori alla fine della partita, al quale si unisce quello della società quale buon viatico per il prosieguo della stagione.

Sempre forza Torre!!!