Domenica 12 Maggio 2019

( TRICESIMO 4 – TORRE 1 )

“VIOLA DEMOTIVATI”

Nell’ultima partita di campionato il Torre, già matematicamente primo, affronta la trasferta di Tricesimo contro una squadra già retrocessa ai provinciali. Malgrado la partita non abbia molto da chiedere e  qualunque risultato non cambierebbe la posizione finale della classifica, rimane l’orgoglio del Tricesimo a motivare i ragazzi di Mister Ferro. La volontà di fare bella figura contro la prima in classifica  prevale sulla voglia dei Viola di raccogliere altri 3 punti e migliorare la statistiche, rimanendo la miglior difesa e miglior attacco.

Mister Springolo nel discorso iniziale mette in guardia i suoi ragazzi, arrivati al campo con una certa “leggerezza” che faceva presagire come l’approccio mentale alla partita non fosse quello giusto. Viste le diverse assenze tra squalifiche e malanni vari,  Panseri, Zaramella, Mucholli e Banda, il Mister si trova ad affrontare un’altra emergenza, in quanto entrambi i portieri Furios e Cerni sono indisponibili, ma dai 2005 arriva  Bizzotto.

La giornata è particolarmente piovosa, ma il campo  si presenta in buone condizioni; le compagini scendono in campo con il consueto completo Viola per i nostri e biancorosso per il Tricesimo.

I primi minuti di gioco mettono subito in evidenza una certa supremazia dei locali e il Torre, pur non correndo grossi rischi, fatica ad uscire dalla propria metà campo e impiega circa 15 minuti per ritrovare gioco, sprecando un paio di occasioni, la prima con Furlanis e poi con Trevisan. Quando il Torre sembra aver trovato la quadratura giusta, un errore con la palla in uscita dà la possibilità all’attaccante di entrare in area e segnare il gol per il Tricesimo.

Pronta reazione dei viola che mettono sotto pressione i Biancorossi. Al 29° palla filtrante di Dal Negro per Furlanis sulla sinistra che la gira per Pivetta, abile a saltare un avversario e servire Colin che pareggia da dentro l’area piccola. Al 33° bella parata di Bizzotto  che con la punta delle dita toglie il pallone dallo specchio della porta, deviandolo in corner.

Nel secondo tempo i Viola entrano in campo molli e poco attenti e il Tricesimo trova al 8° il gol del 2 a 1 su una ripartenza che coglie la difesa Viola impreparata. Mister Springolo cambia modulo e sostituisce alcuni giocatori mandando forze fresche in campo, ma il Torre subisce ancora; altra ripartenza al 20° e altro gol subito, al 23° però l’arbitro  espelle Hasolli per qualche parola di troppo. Nei minuti finali forcing del Torre  che con Leoni si fa pericoloso in ben tre occasioni, ma è ancora il Tricesimo a punire i Viola con il quarto gol a pochi minuti dalla fine.

Una partita  che deve far riflettere tutti: le partite non si vincono giocando da soli e tanto meno convinti di essere i più bravi. L’approccio mentale, la poca attenzione e l’atteggiamento odierno sono campanelli d’allarme che vanno presi in considerazione.

Il Torre quest’oggi non ha giocato da squadra, il Tricesimo è sceso in campo più motivato e ha schierato ben sei 2005 e anche questo è un dato che dovrebbe far riflettere. Cerchiamo di imparare la lezione che questa sconfitta insegna.  Speriamo che i ragazzi  ne facciano tesoro per affrontare le prossime sfide con l’approccio mentale giusto e con la giusta convinzione.

Ci aspettano ancora 3 settimane cariche di impegni tra finali e tornei e chiediamo ai nostri di non mollare,  ma li incitiamo a rialzarsi e riscattarsi presto e lasciamo loro una riflessione :

” L’arte di vincere la si impara nelle sconfitte “( Simón Bolívar )


Arrivederci al prossimo appuntamento!!!
Forza Torre Forza Ragazzi…. LET’S GO PURPLE!!!

To culminate the project, she asked https://pro-academic-writers.com/ her students to the record an audio reflection about their poems to further synthesize the experience