CAMPIONATO ALLIEVI PROVINCIALI UNDER 17

Domenica 6 Ottobre 2019 terza di andata

CORVA 2  – TORRE 2

Allo Stadio Comunale “Vinicio Facca” di Azzano X° va in scena la partita tra il Corva e il Torre, formazioni  che, assieme al Codroipo, sono a punteggio pieno. I protagonisti sanno che un eventuale passo falso ne comprometterebbe il primato in classifica.

Il campo si presenta in perfette condizioni, la temperatura sui 15-17 gradi e il cielo leggermente nuvoloso  rendono il tutto perfetto per una partita di calcio. Le due squadre si sfidano con i consueti colori sociali: Viola per il Torre e Bianco-Azzurro per il Corva.

Mister Alban richiama l’attenzione sul lavoro di allenamento e di preparazione svolto durante la settimana, redarguendo alcuni ragazzi che non si sono adeguatamente impegnati. Spiega che questo atteggiamento non può dare la mentalità vincente alla squadra. Le parole del Mister sono chiare e precise e penetrano in ognuno dei presenti, rompendo l’assoluto silenzio dello spogliatoio.

A questo punto invita i ragazzi alle dovute attenzioni per il comportamento futuro, spostando poi l’argomento sulla partita odierna.

Dopo un minuto di silenzio per onorare i tragici fatti di Trieste di questi giorni, l’arbitro fischia l’inizio della gara.

Il primo tempo non regala grandi emozioni, I Viola vantano un miglior possesso palla e una supremazia del campo e quindi il gioco si svolge prevalentemente nella metà campo avversaria, ma vere occasioni da gol, degne di essere raccontate, non ci sono.

Il Corva si propone come una squadra solida e molto fisica e pronta alla battaglia, il Torre cerca di fare gioco e far girare la palla, ma i padroni di casa chiudono bene ogni iniziativa con la conseguenza che le squadre rimangono molto corte e  il gioco ristagna spesso nella parte centrale del campo,senza quasi mai impegnare gli estremi difensori.

Nella seconda parte della gara Mister Alban rivede qualche posizione in campo e cambia qualche giocatore nello scacchiere Viola, chiedendo anche maggior verticalizzazione al suo centrocampo. La partita cambia ritmo e volto, le verticalizzazioni fanno allungare un po’ di più le squadre e il Torre dopo 2 tentativi da fuori area con Dal Negro e Pizzioli, trova il gol del vantaggio. Al minuto 8 Dal Negro recupera un passaggio sulla trequarti avversaria, si apre un corridoio a sinistra saltando 3 avversari, rientra verso l’interno e appoggia fuori area per Pizzioli che di prima, dai 18 metri, tira forte ed angolato; il portiere Di Muro può solo raccogliere la palla in fondo al sacco.

Al 15° minuto della ripresa  è 2 a 0 per i Viola. Furlanis guadagna un calcio d’angolo dopo una bella incursione sulla sinistra e dal corner Pizzioli pennella sulla testa di Danquah Cristian, che appostato sul secondo palo, la mette dentro.

I padroni di casa non ci stanno e reagiscono: al 20° il neo entrato Colin perde palla a centrocampo,  Matteo, anche lui appena entrato in campo per il Corva, riceve palla sulla sinistra e con un bel sinistro di 30 metri pesca Bugan, inspiegabilmente solo dentro l’area, che di testa incrocia e batte Furios. Passano altri 4 minuti e su calcio d’angolo a sfavore, la difesa Viola piazzata male lascia colpevolmente solo Merli, dentro l’area piccola, lesto a metterla in rete.

I Bianco-azzurri sfruttano e rendono così prolifici gli unici 10 minuti di sbandamento Viola, riportando in parità il match. Gli ultimi 15 minuti di gioco regalano altre emozioni; i Viola si ributtano nella metà campo avversaria e sfiorano il gol prima con Colin, fuori di poco il suo diagonale, poi con Pivetta di sinistro da appena dentro l’area e poi con Zaramella, che da dentro i 16 metri calcia un destro potente respinto da un difensore, che salva un gol già fatto.

Il Corva si affida a lunghe ripartenze e Furios è costretto a chiudere gli spazi uscendo dalla propria area.

Il Corva si è dimostrata una squadra tosta ben preparata a livello atletico e molto fisica, che ha lottato su ogni pallone; le va dato il merito di aver sfruttato bene le poche occasioni capitate.

Il pareggio di oggi risuona in casa Viola come una sconfitta, i ragazzi del Torre dovranno rivedere e lavorare con il Mister sugli errori e sulle lacune evidenziate. Il Codroipo oggi vittorioso contro il Don Bosco, si porta solitario in testa alla classifica e per i Viola inizia la rincorsa…


Per noi comunque sempre    !!!
Forza Torre Forza Ragazzi…. LET’S GO PURPLE!!!