IL TORRE NON FA SCONTI

CAMPIONATO ALLIEVI PROVINCIALI UNDER 17

Domenica 1 Dicembre 2019 seconda di ritorno

VILLANOVA 1 – TORRE 4

 

Al campo del Villanova di Pordenone va in scena la seconda di ritorno del campionato provinciale under 17, classici colori per le due compagini che scendono in campo Nero-Arancio per i locali, Viola per gli ospiti, dirige l’arbitro Curtarolo della sezione di Pordenone. La giornata è nuvolosa, il terreno di gioco in discrete condizioni, morbido ma non pesante.

Il Villanova è squadra tenace e fisica e quindi si prevede una bella partita.

Il Torre, che anche oggi conta l’assenza di Colin, è reduce da tre vittorie consecutive e vuole rimanere attaccato alle prime posizioni. Mister Alban, temendo un calo di tensione, oggi chiede il massimo impegno da parte di tutti e argomenta bene la differenza tra giocare insieme a calcio ed essere una “SQUADRA” che scende in campo unita e compatta e questo concetto può essere rinforzato da questa citazione: 

“Scegli il miglior giocatore per ogni posizione e non otterrai una squadra forte,

ma 11 singoli forti” (Johan Cruyff).

 

Il  Torre scende in campo concentrato e carico e nei primi minuti di gioco ha il dominio assoluto della palla, buoni fraseggi e giro palla innescano le prime occasioni che mettono apprensione alla difesa nero-arancio e scaldano le mani al portiere Lot.

Al 17° Panseri defilato sulla sinistra protegge bene la palla, elude l’intervento di un avversario e la mette indietro verso il centro per Di Rosa, che dal limite insacca a fil di palo con un sinistro forte e preciso. Replica del Villanova che libera un giocatore davanti a Furios abile a chiudere lo specchio della porta. Dopo pochi minuti, al 24°, schema da calcio d’angolo, Dal Negro, dentro l’area tira di sinistro, ribatte un difensore e Danquah Cristian insacca sottomisura.

I viola insistono e su un lungo lancio  Di Rosa pesca D’incecco in area avversaria che viene abbattuto dal portiere Lot, Pizzioli su calcio di rigore porta a tre il bottino Viola. Passano    altri due minuti e su azione analoga in area Viola viene assegnato un rigore al Villanova con Vidal che realizza. Primo tempo Villanova 1 Torre 3.

 

Il secondo tempo è meno brillante del primo, qualche errore di troppo ma comunque i Viola sembrano avere sempre la partita sotto controllo, qualche individualismo affiora e il gioco di squadra ne risente, comunque il Torre crea e spreca qualche occasione, ma al 18° trova il quarto gol: passaggio filtrante di Dal Negro che legge bene il movimento in profondità di Zaramella, che si presenta solo davanti a Lot e lo trafigge per il definitivo 4 a 1.

Mister Alban e Mister Manzon iniziano le girandole dei cambi, il gioco viene spesso  interrotto e ne risente la partita senza più decollare e senza nessun altro spunto di rilievo, finisce cosi, 1 a 4 a favore del Torre che continua la sua corsa.

Obbiettivo centrato in casa Torre, tre punti incamerati e parte alta della classifica momentaneamente raggiunta, anche se la maggior parte delle squadre hanno una partita in meno.

Oggi mi sento di spendere due righe per il centrocampo dei Viola, su tutti citerei Panseri e Di Rosa che hanno fatto da collante attorno ai loro compagni. Il Villanova ha fatto vedere qualche buona individualità ma poco gioco di squadra, rimane comunque un avversario di tutto rispetto e sempre ostico da affrontare.

Prossimi impegni con il Corva e il Codroipo saranno fondamentali per la classifica finale.

Vi lascio con un’altra citazione dello stesso immenso giocatore già riportato all’inizio dell’articolo:

“Il calcio è uno sport di errori. Chi fa meno errori vince.”

(Johan Cruyff)

Forza Torre Forza Ragazzi…. LET’S GO PURPLE!!!